Crea sito

comiso



'A luna ri jnnaru
 

http://comiso.altervista.org

luci cuomu juornu ciaru

Cala la sira

comisani@libero.it




COMISO E COMISANI





COLLEGAMENTI

- TRADIZIONE

- RELIGIOSIT POPOLARE

- STORIA LOCALE

- COMISANI

- NOMI E COGNOMI

- VARIA

HOME PAGE

 


Cala la sira

Questa canzone in dialetto fu composta da Biagio Franco nei primi anni '60.
Da allora al testo furono apportate lievi modifiche.
Di seguito presentato il testo nella sua ultima versione.

Accendendo le casse acustiche in sottofondo si pu ascoltare la canzone nell'esecuzione di Andrea Torrisi.





Cala la sira


1

Cala la sira supr' 'a campagna,
spunta la luna dalla muntagna,
passa 'n carrettu ppi lu stratuni,
canta 'na vuci 'na bella canzuna:

Rusina, amuri miu,
ttristi stari luntanu;
iu pienzu sempr' a ttia,
iu pinu ppi ttia.
Rusina, amuri miu,
nun miru l'ur' e tunnari;
quannu sugnu vicin' a ttia,
nuddu cci filici 'i mia.


2

Cala la sira supra li casi,
l'aria ccina ri scivir' 'i rrosi,
penza Biaggina a lu balcuni,
canta 'na vuci 'na bella canzuna:

Turiddu, amuri miu,
ttristi stari luntanu;
iu pienzu sempr' a ttia,
iu pinu ppi ttia.
Turiddu, amuri miu,
nun miru l'ura ca tuonni;
quannu sugnu vicin' a ttia,
nuddu cci filici 'i mia.


 


3

Cala la sira supra lu mari,
prtunu i varchi re marinari,
rummunu i pisci cullati ri l'unni,
canta 'na vuci 'na bella canzuna:

Milina, amuri miu,
ttristi stari luntanu;
iu pienzu sempr' a ttia,
iu pinu ppi ttia.
Milina, amuri miu,
nun miru l'ur' e tunnari;
quannu sugnu vicin' a ttia,
nuddu cci filici 'i mia.

 




per tornare a CANZONI


per tornare all'inizio della pagina