Crea sito

comiso



'U succi rissi a nuci:

 

http://comiso.altervista.org

"Rammi tiempu ca ti piecciu"

COGNOMI
del 18░ secolo

(dalla A alla F)

comisani@libero.it




COMISO E COMISANI







Cognomi del 18░ secolo
(da AGOSTA a FRANDI)
AGOSTA a) Il 26/12/1796 il pirriaturi Sigismondo AGOSTA fece una testimonianza giurata nella contesa tra il sac. Silvestro Ferreri (tesosoriere della fabbriceria della chiesa della SS. Annunziata) e due mastri ragusani. (9)
ALECCI a) Nel 1799 Francesco ALECCI, crivellatore, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
ALGIERI a) Nel 1799 Francesco ALGIERI, muratore, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
b) Nel 1844 il muratore Filippo ALGIERI aveva un terreno della superficie di Ha 0.24. (9)
APULE a) Nel 1799 mastro Giuseppe APULE, calzolaio, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
BARONE a) Nel 1799 Don Biagio BARONE e mastro Salvatore BARONE, cordari, erano soldati semplici della Milizia Urbana di Comiso. (3)
b) Nel 1844 il massaro Salvatore BARONE, alias Jarrana, aveva terreni per una superficie di Ha 12.40, quasi tutti coltivati a carrubo. (9)
BARRECA a) Nel 18░ secolo nacque mastro Salvatore BARRECA. Il 05/11/1809 ebbe l'appalto di costruire la caserma della Compagnia di Comiso. (1)
BARTOLO a) Nel 1701 don Federico BARTOLO era giudice della corte superiore di Comiso. (3)
BELLASSAI a) Nel 18░ secolo Mariano BELLASSAI, detto negghia, con altri provetti saponari comisani, and˛ a lavorare a Messina in una fabbrica di sapone duro, per impararne il processo di produzione. (1)
b) Nel 18░ secolo nacque Felicia BELLASSAI, che cant˛ al dottor Giuseppe Leopardi il 24░ canto della Raccolta di Canti Popolari. (3)
c) Nel 1799 mastro Giuseppe BELLASSAI, muratore, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
d) Nel 1844 il saponaro Salvatore BELLASSAI aveva terreni per una superficie di Ha 1.72. (9)
- BERTINO

- BERTINI

a) Durante la grande alluvione del 13/12/1745 la piena delle acque rase al suolo la casa di Vincenzo BERTINO. (1)
b) Nel 1837 l'industriosa Antonina BERTINI, di anni 22, partecip˛ alla rivolta popolare contro i fautori dei Borboni. (9)
BONIFACIO a) Nel 1799, Sebastiano BONIFACIO, calzolaio, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
BRULLO a) Nel 1799 Concetto BRULLO, ferraro, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
BURROFATO a) Nel 1799 mastro Giuseppe BURROFATO, calzolaio, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
BUSCEMA a) Nel 1780 Agostina BUSCEMA abitava nel quartiere di S. Giuseppe, in una casa confinante col palazzo di don Giuseppe Occhipinti, barone di Corallo. PoichÚ il barone Occhipinti intendeva ampliare il suo palazzo, la Buscema fu costretta a cedergli la terza parte della sua casa e ricevette in cambio un quintale di lana. (9)
BUTERA a) Nel 1716 Antonio BUTERA era capitano Giustiziere. (1)
CAMPAILLA a) Nel 1777 il bordonaro (carrettiere) Rosario CAMPAILLA trasport˛ due carichi di simmaco comprato a Militello per delle concerie comisane. (C-Barone)
CAMPANELLA a) Nel 1799 Francesco CAMPANELLA, calzolaio, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
b) Nel 1837 il calzolaio-barbiere Emanuele CAMPANELLA, di anni 21, partecip˛ alla rivolta popolare contro i fautori dei Borboni. (9)
c) Nel 1878 padre Emanuele CAMPANELLA da Comiso, dei Minori Osservanti, eresse le stazioni della VIA CRUCIS nella chiesa di San Paolo in Vittoria. (11)
- C└NEPA

- C└NNEVA

- C└NNAPE

a) Intorno al 1727 iniziarono i lavori della cartiera voluta dal conte BALDASSARE V Naselli e progettata e diretta dell'ingegnere genovese Michelangelo C└NEPA.
Questi costruý anche l'attigua chiesa e le case degli operai. Poi dai Naselli ebbe il ruolo di manager e di direttore tecnico dell'azienda.
Stabilitosi a Comiso, i suoi discendenti si imparentarono con i Criscione e trasformarono il cognome in C└NNEVA.
(C-Barone)
b)
Il 02/03/1813 Luigi CANNEVA era uno dei magnifici giurati. (1)
CANNATA a) Dopo la grande alluvione del 13/12/1745 Orazio CANNATA fu trovato morto con altre 8 persone nella sua povera casa. (1)
CAPITANELLO a) Nel 1701 Pietro CAPITANELLO fu procuratore di Nicola Leni, a cui era stata sottratta una mula di carrozza di pelo morello. (3)
- CARRUBA

- LA CARRUBBA

a) Nel 1748 Filippo CARRUBA era una dei quattro giurati che presentarono il rivelo. (C-Barone)
b)
Nel 18░ secolo nacque Gaetano La CARRUBBA, giurista e deputato di Comiso nel 1813 al Parlamento Siciliano. (1)
CASCONE a) Nel 1764 G. Batta CASCONE era gestore e magazziniere dell'azienda granaria comunale. (1)
b) Nel 1837 la lavandaia Francesca CASCONE partecip˛ alla rivolta popolare contro i fautori dei Borboni. (9)
CATALANO a) Nel 1799 Mansueto e Raffaele CATALANO, calzolai, erano soldati semplici della Milizia Urbana di Comiso. (3)
CAVALLO a) Nel 1798 Filippo CAVALLO era pubblico banditore; andava in giro per il paese per rendere note le decisioni della pubblica autoritÓ annunciandosi con tromba e tamburo. (1)
- CIARCIA'

- CIARCIO'

a) Il 14/08/1782 nacque a Comiso Raffaele CIARCIA'. L'08/04/1810 fu eletto sindaco di Comiso.
Il
28 aprile 1812, su proposta del sindaco Raffaele CIARCIA', il Consiglio Comunale, nell'adunanza tenuta nella Chiesa del Ges¨, all'unanimitÓ decise di abolire "la dogana e la secrezia baronale", riservandosi di risarcire Casa Naselli per i danni subiti. Finiva cosý la Contea di Comiso.
Il 20 aprile
1814 gli fu conferito il titolo di barone di Corchigliato. Morý il 22/02/1836.
(1)
b) Nell'anno 1800 Salvatore CIARCIO' era creditore nei confronti di Gaetano Pelligra. (3)
c) Il 13/01/1811 nacque a Comiso Biagio CIARCIA', figlio del sindaco Raffaele e di Giovanna Vitale, santacrocese. Nel 1844 fu sindaco di Santa Croce Camerina. (5-MiccichÚ)
d) Nel 1880, su commissione della signora Giuseppa CiarciÓ, fu realizzato a Comiso il manto della statua della Madonna Addolorata della Chiesa Madre. (don Puglisi)
- CILIO

- LO CILIO

a) Nel 1799 mastro Francesco Lo CILIO, calzolaio, era caporale della Milizia Urbana di Comiso. (3)
b) Nel 1837 l'industriosa Teresa CILIO, di anni 19, partecip˛ alla rivolta popolare contro i fautori dei Borboni. (9)
c) Nel 1862 Biagio CILIO era il venerabile della loggia massonica Samany, che aveva sede in via Aleardi; l'animatore della loggia era l'ex frate basiliano Salvatore CILIO. (1)
- COCUZZELLA

- CUCUZZELLA

a) Nel 1748 Carmelo CUCUZZELLA possedeva a Niscima, territorio di Chiaramonte, una tenuta di 50 salme detta Curallo. (13)
Nel
1754 il barone Carmelo COCUZZELLA dichiar˛ una produzione di 860 salme di grano e di 250 salme d'orzo.
(1)
b)
Nel 1755 il conte Luigi III Naselli diede in affitto la contea di Comiso al can. Francesco COCUZZELLA e al barone Giuseppe Occhipinti. (1)
c) Intorno al 1764 nasce a Comiso Agata CUCUZZELLA, figlia del Barone Don Fidenzio (?) e di Donna Biagia Occhipinti.
Essa va in isposa a Benedetto Majorana Tineo di Militello Val di Catania. Muore a Militello il 2/9/1824.

d) Con privilegio del 21/09/1772 don Federico CUCUZZELLA ottenne il titolo di Barone di Monteraci. (Mango)
e) Negli anni 1770-80 le famiglie COCUZZELLA e Occhipinti monopolizzavano la gabella del tabacco e anticipavano i capitali di rischio ai coltivatori di tabacco delle varietÓ avana e spagnolo di Comiso, che vengono esportate nei principali centri della Sicilia. (C-Barone)
f)
Nel biennio 1784-1785 nella rada di Scoglitti il barone Fidenzio CUCUZZELLA commercializzava cenere di soda, utilizzata per fare sapone. (C-Barone)
g) Intorno al 1808 nasce a Comiso Salvatrice CUCUZZELLA, che muore nubile a Militello Val di Catania il 4/1/1880. (Magno)
COMITINI a) Nel 1748 Vincenzo COMITINI era una dei quattro giurati che presentarono il rivelo. (C-Barone)
b)
Nel 1776 nacque il giureconsulto dott. Nunzio Comitini. Esponente del partito conservatore e nunziataro, per molti anni fu amministratore di Comiso. Morý il 09/05/1860. (1)
CONTESSA a) Nel 1799 Gioacchino CONTESSA, calzolaio, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
CUCCIA a) Nel 1799 Rosario CUCCIA, calzolaio, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
CUTTONE a) Nel 1799 Nicol˛ CUTTONE, calzolaio, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
D'ASTA a) Nel 1798 Michelangelo D'ASTA aveva l'incarico di postiglione (distributore della posta) del Comune. (1)
D'AVOLA a) Nel 1799 Giovanni D'AVOLA, calzolaio, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
DI BARTOLO a) Nel 1799 Vincenzo DI BARTOLO, alandaro, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
DI GIACOMO a) Nel 1799 mastro Giuseppe DI GIACOMO, calzolaio, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
DI IAPICO a) Nel 1799 Giuseppe DI IAPICO, spadolatore, era soldato semplice nella Fanteria di rispetto della Milizia Urbana di Comiso. (3)
DI MANIELI a) Nel 18░ secolo nacque Bilasa di MANIELI, che cant˛ al dottor Giuseppe Leopardi il 7░ canto della Raccolta di Canti Popolari. (3)
DI PAOLA a) Nel 18║ il mastro Francesco DI PAOLA BELLASSAI aveva una bottega ubicata nella cintura urbana, laddove il paese si apre alle cannavate. (C-Barone)
- DI PIETRO

- DE PETRO

a) Nel 1799 Salvatore Zarba DI PIETRO, crivellatore, era soldato semplice nella Fanteria di rispetto della Milizia Urbana di Comiso. (3)
a) Durante la rivolta del luglio 1837 il macellatore Vincenzo de PETRO, alias lupo, con un palo di legno abbattŔ la porta del carcere. (9)
ERRIGO a) Nel luglio 1771 don Giuseppe ERRIGO era capitano giustiziere. (1)
b) Nel 1799 Rosario ERRIGO, cordaro, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
FALCONE a) Durante la grande alluvione del 13/12/1745 la piena delle acque rase al suolo la casa di Margherita FALCONE. (1)
- FARRUGGIA

- FARRUGGIO

a) Nel 1799 Don Carmelo FARRUGGIA, campiere, era soldato semplice nella Cavalleria proprietaria della Milizia Urbana di Comiso. (3)
b) Don Nunzio FARRUGGIO del fu Evangelista, usciere, domiciliato in via S. Leonardo, fu uno dei due testimoni presenti nello studio del notaio Sparandeo, sito in via Pannieri n. 46, al rogito della convenzione in data 08/04/1828 tra l'unico parroco della Chiesa Madre e della Chiesa della SS. Annunziata ed i Capitolari di quest'ultima. (Pelligra)
FRANDI a) Nel 1769 il sac. Antonino FRANDI dirigeva la FILARMONICA DI SUONATORI E CANTORI. (1)



Scegli COGNOMI COMISANI
del 15░ secolo del 16░ secolo

- dalla A alla F
-
dalla G alla M
-
dalla N alla Z

del 17░ secolo

- dalla A alla F
-
dalla G alla M
-
dalla N alla Z

del 18░ secolo

- dalla A alla F
-
dalla G alla M
-
dalla N alla Z



  BIBLIOGRAFIA

       

- P. Tommaso Blundo: VITA E VIRT┘ DEL PADRE PIETRO PALAZZO (A)
- Salvatore Lauretta Cassisi: NOTIZIE STORICHE DI KASMENE, OGGI COMISO
(B)
- Leonardo M. Lo Presti: Genealogia cronistorica della cospicua e nobilissima FAMIGLIA NASELLI
(C)
- Fulvio Stanganelli:
VICENDE STORICHE DI COMISO
(1)
- Biagio Pace: VALORI DI VITA PROVINCIALE (2)
- Autori Vari: COMISO VIVA (3)
- P. Filippo Rotolo: COMISO-La Chiesa di S. Francesco d'Assisi (4)
- Bimestrale LA PROVINCIA DI RAGUSA (5)
- Damiano Gaziano: ARAGONA E I SUOI PRINCIPI (6)
- Mons. Giovanni Battaglia: PIETRE VIVE (7)
- COMISO IERI a cura di Gesualdo Bufalino (8)
- Nunzio Lauretta: COMISO NELL'OTTOCENTO (a cura della PRO LOCO) (9)
- Francesco Ereddia: VITTORIA - Storia e Tradizione (a cura del Comune di Vittoria) (10)
- Mons. Federico La China: VITTORIA DAL 1607 AL 1890 (11)
- Padre Samuele Nicosia: NOTIZIE STORICHE SU CHIARAMONTE GULFI (12)
- Gianni Morando: I CHIARAMONTANISSIMI
(13)
- SPIGOLATURE STORICHE-scritti di F. Stanganelli (a cura dell'Istituzione "Salvatore Fiume") (14)