Crea sito

comiso



Cu pati pp'amuri

 

http://comiso.altervista.org

nun senti riluri

COGNOMI
del 18° secolo

(dalla N alla Z)

comisani@libero.it




COMISO E COMISANI








Cognomi del 18° secolo
(da NIFOSI' a ZOCCO)
NIFOSI' a) Nel 1759 il maestro Filippo Neri NIFOSI' aveva l'incarico di mastro delle acque. (1)
b) Nel 1799 Rosario NIFOSI', muratore, e Nunzio NIFOSI', calzolaio, erano soldati semplici della Milizia Urbana di Comiso. (3)
- PACE

- PACI

a) Nel 1799 Vincenzo PACI, calzolaio, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
b) Nel 18° secolo il dott. Angelo Pace fu promotore e principale finanziatore della Cappella del Sacramento nella Chiesa Madre, realizzata dal palermitano A. Durante. (1)
c) Nel 1844 il sacerdote Giuseppe PACE aveva terreni per una superficie di Ha 20.46. (9)
d) Nel 1860 Biagio PACE era sindaco di Comiso. (1)
e) Nel 1927 il re Vittorio Emanuele III assegnò a Salvatore PACE ARNO', per sè e per i suoi discendenti, il titolo di Barone per i meriti politici ed intellettuali del figlio Biagio.

- PELLIGRA

- PILIGRA

a) Durante la grande alluvione del 13/12/1745 la piena delle acque rase al suolo la casa di Carmelo PELLIGRA. (1)
b) Nel 1777 il bordonaro (carrettiere) Gaetano PILIGRA trasportò un carico di simmaco comprato a Militello per delle concerie comisane. (C-Barone)
c) Nel 1799 Consalvo PILIGRA, muratore, Salvatore PILIGRA il muto, merciero, Giuseppe PILIGRA, calzolaio, erano soldati semplici della Milizia Urbana di Comiso. (3)
d) Nel 1800 Gaetano PELLIGRA era debitore nei confronti del padre mastro Salvatore e di Salvatore Ciarciò. (3)
e)
Il 13/12/1802 nacque il padre minore Salvatore PELLIGRA. (4)
f) Il 02/03/1813 Nunzio PELLIGRA era uno dei giurati. (1)
g) Nel 1839 nacque il padre minore Salvatore PELLIGRA junior, che nel 1881 pubblicò il libro CASMENE DEVOTA. (4)
PICCININO a) Nel 1739 Gio. PICCININO era amministratore della Cartiera. (1)
b) Nel 1748 la gabella sulla molitura, detta puòsita, era data in appalto per 1200 onze a Giovanni PICCININO. (1)
RANIOLO a) Nel 1773 il maestro Giuseppe RANIOLO aveva l'incarico di postiglione (distributore della posta) del Comune. (1)
RIMMAUDO a) A partire dal luglio 1771 Ignazio RIMMAUDO e l'aromatario don Giuseppe Alessandrello, sfruttando il malcontento popolare, sobillavano la popolazione contro i pubblici amministratori. (1)
a) Nel 1925 l'ortolano Giuseppe RIMMAUDO, in occasione dei funerali del comm. Gioacchino Iacono, pronunziò un elogio funebre in cui mise in rilievo la bontà d'animo del defunto verso i bisognosi. (8)
RIZZOTTO a) Nel 1799 Antonio RIZZOTTO, calzolaio, e Giovanni RIZZOTTO, falegname, erano soldati semplici della Milizia Urbana di Comiso. (3)
- ROSSO

- RUSSO

a) Nel 1745 Antonino ROSSO ebbe il titolo nobiliare di barone di Niscescia. (1)
b) Il 10/04/1763 il maestro Salvatore ROSSO fece da testimone all'atto col quale Don Giuseppe OCCHIPINTI, barone di Salamato e Corallo, stabilì di offrire una corona d'argento da porre sul capo del simulacro di Maria Immacolata nella chiesa di S. Francesco. (4)
c) Nel 1799 il barone Giuseppe ROSSO era primo sergente della Compagnia di Comiso. (1)
d) Nel 1805 don Gaetano ROSSO era capitano giustiziere. (1)
e) Il 02/03/1813 il barone Antonino RUSSO era uno dei giurati. (1)
b) Nel 1844 il decurione (consigliere comunale) Raffaele ROSSO fece parte della commissione per la formazione del Catasto provvisorio, deciso dal governo borbonico nel 1833. (9)
ROTTA a) Nel 1740 Luciano ROTTA compilò un inventario di beni mobili. (1)
b) Nel 1799 mastro Raffaele ROTTA, muratore, e Biagio ROTTA, calzolaio, erano soldati semplici della Milizia Urbana di Comiso.
Inoltre
Giuseppe ROTTA, calzolaio, era soldato semplice nella Fanteria di rispetto della Milizia Urbana di Comiso. (3)
RUGGIERI a) Nel 1799 Giuseppe e Pasquale RUGGIERI, ferrari, erano soldati semplici della Milizia Urbana di Comiso. (3)
SACCO a) Intorno al 1780 Giuseppe SACCO cedette un immobile al barone Occhipinti. (C-Barone)
- SALVO

- di SALVO

a) Il 09/10/1705 il notaio Pietro di SALVO rogitò un atto relativo alla vendita di due tenute, collaterali e contigue, chiamate la salina e Pantano, site in contrada Boscopiano, in territorio di Ragusa. (Pace)
Il 04/05/
1729 lo stesso notaio Pietro SALVO rogitò l'atto col quale il conte Baldassare V Naselli acquistò un molino del monastero di Regina Coeli per impiantarvi la cartiera, che fu la prima e più importante cartiera della Sicilia.
(1)
b) Il dott. Luigi SALVO diresse l'Orto Botanico istituito nel 1804. Successivamente lo stesso fu docente di Botanica presso l'Università di Catania. (2)

SANSONE

a) Durante la grande alluvione del 13/12/1745 Giuseppa SANSONE morì con altri tre familiari. (1)
b) Nel 1796 Pietro SANSONE era uno dei 4 giurati (amministratori). (14)
SANTUCCIO a) Nel 1799 Giovanni SANTUCCIO, chiavettiero, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
SCARPULLA a) Nicolina Scarpulla era la madre del P. M. Emmanuele Leopardi, che era nato a Comiso nel 1786. (4)
SCALONE a) Nel 1777 mastro Francesco SCALONE aveva una conceria. (C-Barone)
SCILLA a) Don Mariano SCILLA nel 1772 era implicato in un processo contro il Governatore di Comiso. (4)
b) Nel 1774 Mariano SCILLA era capitano giustiziere. (1)
c) Nel 1780 uno SCILLA era giudice. (C-Barone)
d) Il Padre minore Salvatore M. SCILLA nacque a Comiso il 15/05/1790 da don Mariano e da donna Rosa Trifiletti. (4)
e) Nel 1796 Giovanni SCILLA era uno dei 4 giurati (amministratori). (14)
SCHEMMARI a) Nel 1799 Filippo SCHEMMARI, ferraio, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
SCHIRMO a) Nel 1799 Don Eugenio SCHIRMO, scrivano, era secondo sergente della Milizia Urbana di Comiso. (3)
SCROFANI b) Intorno al 1760 l'argentiere Antonio SCROFANI aveva una bottega vicino alla chiesa dell'Annunziata dove vendeva preziosi monili degli orafi locali. (C-Barone)
b)
Nel 1799 Michele SCROFANI, calzolaio, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
SINATRA a) Nel 1799 Salvatore SINATRA, calzolaio, era soldato semplice della Milizia Urbana di Comiso. (3)
- SISTO

- SESTA

a) Nel 1799 mastro Nunzio e Francesco SISTO, calzolai, erano soldati semplici della Milizia Urbana di Comiso. (3)
b) Tra il 1858 e il 1877 il prof. Giuseppe SESTA da Comiso (ma nativo di Mirabella Imbaccari) ornò di stucchi e ori il Cappellone, la Cupola, il Te e la Navata grande della Chiesa Madre di Vittoria. Per il suo lavoro, esclusi i materiali, ricevette L. 12750. (11)
SPAGNUOLO a) Durante la grande alluvione del 13/12/1745 morì Biagio SPAGNUOLO. (1)
b) Nel 1799 Vincenzo SPAGNUOLO, calzolaio, era soldato semplice nella Fanteria di rispetto della Milizia Urbana di Comiso. (3)
SPERAINDEO a) Nel 1748 Antonio SPERAINDEO era una dei quattro giurati che presentarono il rivelo. (C-Barone)
STRAZZULLA a) Nel 1754 Biagio STRAZZULLA dichiarò una produzione di 230 salme di grano e di 50 salme d'orzo. (1)
SUDANO a) Durante la grande alluvione del 13/12/1745 Giuseppe SUDANO morì con i suoi 7 figli. (1)
TERRANOVA a) Nel 1799 mastro Raffaele TERRANOVA, calzolaio, era caporale della Milizia Urbana di Comiso. (3)
b) Nel 1860 Salvatore TERRANOVA (detto sciauratu) era capo dei rondieri municipali. (1)
TRIFILETTI a) Rosa TRIFILETTI era la madre del P.M. Salvatore M. SCILLA, nato a Comiso nel 1790. (4)
TUDISCO a) Durante la grande alluvione del 13/12/1745 la piena delle acque rase al suolo la casa di Orazia TUDISCO. (1)
VERDE a) Durante la grande alluvione del 13/12/1745 la piena delle acque rase al suolo la casa del maestro Francesco VERDE. (1)
Successivamente lo stesso Francesco VERDE, quale capo delle maramme, fece una relazione sui danni provocati dall'alluvione, che ammontarono a circa 10.000 onze, in gran parte per la completa distruzione delle cannavate (coltivazioni di canapa). (C-Barone)
ZOCCO a) Nel 1799 Giuseppe ZOCCO, calzolaio, era soldato semplice nella Cavalleria proprietaria della Milizia Urbana di Comiso. (3)



Scegli COGNOMI COMISANI
del 15° secolo del 16° secolo

- dalla A alla F
-
dalla G alla M
-
dalla N alla Z

del 17° secolo

- dalla A alla F
-
dalla G alla M
-
dalla N alla Z

del 18° secolo

- dalla A alla F
-
dalla G alla M
-
dalla N alla Z



  BIBLIOGRAFIA

       

- P. Tommaso Blundo: VITA E VIRTÙ DEL PADRE PIETRO PALAZZO (A)
- Salvatore Lauretta Cassisi: NOTIZIE STORICHE DI KASMENE, OGGI COMISO
(B)
- Leonardo M. Lo Presti: Genealogia cronistorica della cospicua e nobilissima FAMIGLIA NASELLI
(C)
- Fulvio Stanganelli:
VICENDE STORICHE DI COMISO
(1)
- Biagio Pace: VALORI DI VITA PROVINCIALE (2)
- Autori Vari: COMISO VIVA (3)
- P. Filippo Rotolo: COMISO-La Chiesa di S. Francesco d'Assisi (4)
- Bimestrale LA PROVINCIA DI RAGUSA (5)
- Damiano Gaziano: ARAGONA E I SUOI PRINCIPI (6)
- Mons. Giovanni Battaglia: PIETRE VIVE (7)
- COMISO IERI a cura di Gesualdo Bufalino (8)
- Nunzio Lauretta: COMISO NELL'OTTOCENTO (a cura della PRO LOCO) (9)
- Francesco Ereddia: VITTORIA - STORIA E TRADIZIONE (a cura del Comune di Vittoria) (10)
- Mons. Federico La China: VITTORIA DAL 1607 AL 1890 (11)
- Padre Samuele Nicosia: NOTIZIE STORICHE SU CHIARAMONTE GULFI (12)
- Gianni Morando: I CHIARAMONTANISSIMI
(13)
- SPIGOLATURE STORICHE-scritti di F. Stanganelli (a cura dell'Istituzione "Salvatore Fiume") (14)